mercoledì 17 dicembre 2014

30th Quiksilver In Memory Of Eddie Aikau Opening Ceremony

Ancora mi emoziono, mi emoziono moltissimo a pensare che io c'ero..io c'ero all opening ceremony di questo meraviglioso evento ..lo scorso anno lo abbiamo perso per pochi giorni e non ho fatto altro che mangiarmi le mani..quest anno siamo riusciti a vivere le emozioni legate alla grande apertura...Le abbiamo vissute e anche in prima fila!
Devo ammettere che la cerimonia iniziava alle 15 ed io già alle 13.30 ero lì.
Certo prima dell inizio ho voluto approfittare della spiaggia e farmi un bel bagnetto.
quindi diciamo che ho trovato il mio posticino verso le 14.20, quando ancora non c'era quasi nessuno..E non solo ero in prima fila ma ho avuto la fortuna di mettermi accanto ad un ex militare che ha vissuto ad Oahu fotografo di surf per passione.. che è andato così a colmare tutte le mie lacune e anche mi ha passato qualche gossip!


Io sono dietro al bel surfista più a sinistra nella foto e accanto a me il mio nuovo amico che stufo della macchina fotografica ha iniziato ad immortalare i suoi colleghi con il cellulare..
E qui il primo piccolo commento del mio amico..fino allo scorso anno queste reti gialle anche brutte da vedere non esistevano, c'erano dei recinti ma ben più bassi...secondo lui l enfasi con cui i fan saltavano addosso ai loro miti dopo il rito deve aver spaventato qualcuno!


Ah dimenticavo di dire  dove si svolge la cerimonia che poi è la cosa più importante.. siamo a Waimea Bay nel North Shore di Oahu, la spiaggia dove Eddie faceva il lifeguard e dove il celebre surfista ha salvato più di 500 vite, che poi un caso ..sia nella nostra vacanza dello scorso anno che in quella di quest anno Waimea Bay è stata la spiaggia del nostro ultimo bagnetto hawaiano ..qualcosa ma molto poco si intravede in questo post in cui descrivo la bontà del shave ice!


per meglio capire chi era eddie Aikau vi rimando al mio post dello scorso anno
dove parcheggiare: la spiaggia ha un grande parcheggio, quindi normalmente è molto facile trovare posto propio davanti , per l evento tutto era riservato agli organizzatori e surfisti, si può così parcheggiare nel Waymea Park o per 5 dollari nei giardini delle case private che affittano spazio.

Qualche giorno prima sovrappensiero in un negozio di Kauai ho pensato che le commesse  fossero un pò distratte perchè in un foglio appeso alla porta mostravano pochissimi vincitori e l ultimo addirittura nel 2009 ..ma come...certo che queste ragazze non si aggiornano  ho lì per lì pensato, poi per fortuna ho connesso il cervello e mi sono ricordata la particolarità della manifestazione.
Il vincitore di eddie deve cavalcare delle onde di almeno 20 piedi ed è proprio l esigenza di onde di questo genere che ne non permette sempre lo svolgimento
In questi 30 anni i vincitori sono stati i seguenti:
2009/2010 : Greg LONG (USA)
2004/2005 : Bruce IRONS (Haw)
2001/2002 : Kelly SLATER (USA)
2000/2001 : Ross CLARKE-JONES (Aus)
1998/1999 : Noah JOHNSON (Haw)
1989/1990 : Keone DOWNING (Haw)
1986/1987 : Clyde AIKAU (Haw)
1985/1986 : Denton MIYAMURA (Haw)
Il secondo vincitore è stato il fratello minore di Eddie  




Vengono invitati 28 surfisti, tra i migliori ....non potete immaginare la mia felicità mentre me ne stavo lì tra queste leggende... sono per lo più hawaiani ma c'era anche un brasiliano, un francese e  anche un giapponese! bravissimo che faceva l inchino alle signorine! molto japan inside!
 Come si svolge la cerimonia di apertura:






Con molta, molta, molta calma arrivano i ragazzi che si posizionano a semicerchio , di fronte a loro delle figure che chiamano la famiglia, penso siano degli abitanti di Waimea
Uno dei primi organizzatori inizia a presentare l evento racconta un pò di aneddoti e poi presenta uno per uno, come è giusto che sia, i surfisti.
Questi quando vengono chiamati fanno un passo avanti e  ricevono la loro lei (collana di fiori tipica hawaiana) da bellissime fanciulle locali, alcuni ricevono anche un dono

Dopo la presentazione, il pastore fa la sua predica, che  a me è piaciuta molto ..penso che cambi tutti gli anni a il succo del discorso è l importanza di avere l ALOHA lo spirito ALOHA
questo racchiude in sè non solo felicità ma anche fiducia,  rispetto per il prossimo ed umiltà (magari lo spiegassero anche ai nostri calciatori!!! Non che mi interessino i nostri calciatori, anzi tutt altro ma un pò d umiltà non farebbe loro male...)

Dopo la predica vengono consegnate ai surfisti delle foglie con acqua benedetta e con queste dopo essere stati benedetti uno ad uno e fotografati tantissimo, i ragazzi corrono verso l oceano dove superate le prime onde , si raccologno a cerchio. Qui non so bene cosa avvienga perchè non mi è stato chiaramente possibile andare.

Quando tornano alla spiaggia alcuni vanno a casa altri restano ed inizia la festa con musica e cibo offerto (cosa per me incredibile!)

La cosa che più mi ha colpita e davvero tanto è stata la gentilezza la disponibilità con cui i surfisti nel mio timido richiedere una foto con loro, fossero gentilissimi oltre che bellissimi



Sponsor dell evento è quicksilver, che vende moltissimi gadget legati all evento ma purtroppo niente , niente da donna..e non è possibile! ho provato una tshirt da uomo ma il collo era troppo da uomo..i commessi mi hanno detto che tante altre ragazze hanno avuto lo stesso problema!


9 commenti:

  1. favolose queste immagini e quanti bei ragazzi :-P
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siiiiiiiiiii ho tantissime foto molto molto belle dell evento. Ancora devo scaricare quelle fatte con la gopro e già questo post è pieno pieno di bellisisme immagini. Isurfisti sono di una bellezza da togliere il fiato!

      Elimina
  2. Che figata *-* sono una persona super acquatica (ho fatto nuoto agonistico per tanti anni). Amo il mare e gli sport marini. Ho un po' sognato di essere lì ^-^ che belle foto e che bei surfisti. Ahhh!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siii una figata davvero...le Hawaii sono il vero paradiso specialmente per chi riesce a viverle fuori dagli schemi più turistici! Dalla mai prima visita alle Hawaii ho una sorta di chiodo fisso..vale la pensa lavorare tutti i giorni se si ha poi la fortuna di tornare in queste magnifiche isole...adesso purtroppo so per certo che il prossimo anno non torneremo, 3 volte in 2 anni non si può fare ma..........sono davvero il top per me..i surfusti poi da perdere il fiato..perfetti a dir poco! belli, sodi e gentili,,,meglio di così non si può chiedere!

      Elimina
  3. Che carino il giapponese che ha fatto l'inchino! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i giapponesi hanno sempre quel qualcosa in più!

      Elimina
  4. Che storiaaa!!! Un posto talmente lontano che non ne conosciamo nulla :-( ! Bello leggerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lontane, lontane da tutto ..è vero che fanno parte degli stati uniti ma sono così lontane da questa federazione! hanno una loro cultura, delle tradizioni e miti che per quanto si sia cercato di sopprimere sono rimasti forti e parte della vita quotidiana, un pò come la famosa hula o come altri miti e leggende meno famosi..io mi sono comprata un librone che parla proprio di questo! Grazie mille per il vostro commento!

      Elimina