lunedì 23 luglio 2012

è tempo di ramadam

non ricordo se vi ho mai raccontato di quell estate quando Sebastiano ha deciso di andare in vacanza negli emirati arabi...In realtà il primo anno è andato lui da solo..eravamo appena rientarti dalla California a Luglio e  andare subito dopo in agosto di nuovo in vacanza mi sembrava un pò eccessivo..così era andato lui da solo ma l anno dopo ha tanto insistito per portarmi che non ho potuto dire di no.
Il lato positivo di andare a luglio/ agosto in Uae  è che essendoci un grande caldo e il ramadam tutto costa meno.
la starbucks cup del ramadam..


la prima volta quando lui è andato da solo e mi ha passata la lista dei divieti ammetto di aver pensato che fosse un pazzo..non si può mangiare in pubblico, bere ascoltare l ipod durante le ore diurne...ero un pò preoccupate ma dopo la sua prova ho pensato che anche io potevo farlo e così siamo partiti l anno seguente.
All inizio è stata mooooooooooooolto dura , il primo giorno tra il caldo eccessivo e il divieto di bere e mangiare temevo di morire ed ero ovviamente nervosetta, il secondo giorno mi sono portata pizza hut in camera e ho mangiato lì il terzo mi ero adeguata e non ho piu sentito la fame :-) e da lì ha avuto inizio questo interessante incontro con una nuova cultura...era molto divertente guidare verso le 18 e vedere che con lo scendere del sole tutte le macchine si buttavano fuori dalla starda per pregare verso la mecca..o trovarsi in un centro commerciale e vedere tutti alle 17,40 pronti con gli happy meal o i vassoi pieni di cibo in attesa della preghiera che da inizio al cambio e quindi al poter mangiare..
tra l altro lo sapevate che in uae tutti gli hotel hanno la freccia che indica la mecca??

Nessun commento:

Posta un commento